Link Home page Docticare
 

 

Cerca
 

Log in    

     
 
 

 
 

 
 

 
 

 
     
     
 
 

 
 

 
     
     
 
 

 
     
     
 
 

 
 

 
     
Home
Info salute    Prendersi cura di sé    Alimentazione    Fiori commestibili

Versione stampabile A A A
tutte le rubriche

 

Fiori commestibili

03/09/2013   Autori e fonti Voti 0 Commenti
 

 

I fiori non sono solamente belli da vedere, spesso sono anche ottime specialità culinarie: fiori di zucca ripieni, fiori di rosa per impreziosire il dessert, pratoline in insalata.

 


 

Spesso, le graziose decorazioni floreali sull'orlo del piatto sono destinate al consumo. Nel più semplice dei casi, è sufficiente cogliere qualche fiore da una pianta in casa non concimata e aggiungerlo all'insalata. Le ricette più raffinate però riguardano fiori ripieni, sorbetti o zuppe. Alcuni fiori hanno un gusto simile al cetriolo o al ravanello, altri hanno aromi dolci o un sapore leggermente amaro.

Decorazione e condimento allo stesso tempo
I seguenti fiori sono indicati per insalate, zuppe o come decorazione commestibile: pratoline, tropeoli, borragini, crisantemi, dalie, viole, ibisco, sambuco, lavanda, primule, trifoglio bianco e rosso, calendule, denti di leone, edera terrestre e tanti altri ancora. In linea di principio non vi sono limiti alla fantasia, l'importante è fare attenzione alle piante velenose.
È possibile cospargere semplicemente il piatto di fiori, ma esistono anche ricette piuttosto complicate che richiedono una certa arte culinaria. Ad esempio i fiori di zucca ripieni, fritti o al forno, sono tra le leccornie più prelibate in estate. I dolci fiori di sambuco sono pronti a essere trasformati in deliziosi dessert: in pastella, sorbetto, gelato, composta, sciroppo o succo.

Fiori di rosa e tanto altro ancora
I petali di rosa sono molto usati in ambito culinario. La cucina turca è solita impreziosire i dessert con acqua di rose; i petali sono deliziosi anche per punch e marmellate o possono essere canditi come decorazione. Candire un fiore è molto semplice, è sufficiente immergerlo nella chiara d'uovo, ricoprirlo di zucchero a velo e lasciarlo essiccare per qualche ora.

Le piante tabù
Di norma, è bene rinunciare a cogliere fiori che non si conoscono. Tra i fiori da evitare rientrano oleandro, maggiociondolo, cicuta, digitale, colchico d'autunno, aquilegia, Arum, mughetto, narciso ecc.
I fiori non si conservano a lungo e dovrebbero essere utilizzati appena colti. Il momento migliore per raccoglierli è al mattino, in ogni caso prima che si siano schiusi del tutto e che abbiano perso tutto l'aroma a causa dell'esposizione al sole. Inoltre, è necessario essere certi che i fiori non siano stati trattati con sostanze chimiche ed evitare di raccoglierli per strada, a causa dell'inquinamento. Nella maggior parte dei casi, come per le rose, si utilizzano solo i petali. In ultimo, è bene accertarsi che non vi siano insetti nascosti.
Suggerimento: un ottimo elemento decorativo può essere realizzato congelando dei petali all'interno di cubetti di ghiaccio.

 

Autore: Medwell Internet Services GmbH

 



 

 
Vota e commenta (commento per utenti registrati)
 
 
Voto
 
Titolo:    
Commento:
 
     

 
Commenti
 
Non ci sono ancora commenti

I più letti I più votati Ultimi commenti
 
Alimenti riscaldanti

Leggi l'articolo

 
Cosa fare quando qualcosa non funziona

Leggi l'articolo

 
Droghe e alcol: vita spericolata

Leggi l'articolo

 
Abuso di alcol, il ruolo dei dentisti

Leggi l'articolo

 
Alla larga dal raffreddore!

Leggi l'articolo

 
Assistenza sanitaria di italiani all'estero: la tessera europea assicurazione malattia

Leggi l'articolo

 
aiuto per integratori

Salve, mi chiamo marco ho 34 anni e soffro di orticaria colinergica da piu' di 10 anni, visto che su internet non trovo nessuna informazione a riguardo, potrei sapere quali sono gli integratori DAO di cui parla l'articolo? Grazie in anticipo Distinti Saluti

Leggi l'articolo

 
casi

purtroppo ci sono ancora tanti casi

Leggi l'articolo

 
interessante

articolo interessante, soprattutto ancora molto attuale

Leggi l'articolo

 

Europ Assistance 2010 | All rights reserved | Privacy | Termini e condizioni | Credits

This website is certified by Health On the Net Foundation. Click to verify.