DoctiCare.it

Portale con contenuti dedicati alla salute e al benessere psico-fisico

Le micosi cutanee

micosi cutanee

Quando si parla di micosi cutanee, o micosi della pelle, si fa riferimento a delle infezioni che sono causate da funghi dermatiti che sono presenti sulla pelle, ma specialmente su arti, nelle zone inguinali, sul busto.
Le micosi cutanee sono causate dalla aggressione di miceti e dermatofiti, che sono lieviti, funghi e muffe che attaccano la pelle. Si tratta di infezioni certamente meno gravi di quelle che vengono scatenate da virus e batteri ma che possono risultare compromettenti per la salute in un paziente con tumori, HIV o comunque immunodepresso.
Esse tengono a manifestarsi soprattutto nella stagione estiva, quando si frequentano luoghi come piscine, stabilimenti balneari, dove entrare a contatto con i funghi che causano queste infezioni è molto più semplice, dato che essi proliferano in ambenti umidi (e proprio per questo motivo tengono a ristagnare quando si indossano le scarpe, ritardando la guarigione).

Cause delle micosi cutanee

Le micosi cutanee tengono soprattutto a verificarsi in situazioni di elevata umidità della pelle (sudorazione), o quando si entra in contatto senza protezioni in zone umide (come appunto le piscine). Obesità, diabete, uso eccessivo di detergenti, igiene personale insufficiente, o anche la gravidanza o una terapia prolungata a base di antibiotici e di cortisonici possono essere condizioni che facilitano lo spuntare delle micosi cutanee.
Può anche avvenire che l’infezione si trasmetta all’uomo per contatto ambientale, come per mezzo di animali, vegetali, terreno o altre persone infette.

Riconoscere i sintomi delle micosi cutanee

La cosa più importante per capire come agire è riconoscere i sintomi tipici delle micosi cutanee, in modo da rivolgersi tempestivamente al medico per trovare una terapia.
I sintomi delle infezioni da funghi sono l’arrossamento localizzato, le lesioni che si presentano come umide con la pelle macerata, il prurito nella zona colpita, la desquamazione cutanea. Le micosi cutanee si diffondono soprattutto nelle zone dell’inguine e negli spazi delle dita dei piedi, dove c’è umidità, un ambiente quindi favorevole per la diffusione e proliferazione fungina.
Le micosi, fra le più diffuse micosi cutanee, colpiscono soprattutto le unghie e la zona dei piedi. Si possono notare anche delle piccole bolle, crosticine, inspessimento della pelle.
Ovviamente non tutte le micosi cutanee sono uguali, quindi se notate alcuni di questi sintomi la cosa migliore da fare è andare dal medico per controllare lo stato di salute e diagnosticare di che tipo di infezione si tratta.

Il trattamento delle micosi cutanee

Prima di una terapia, è necessaria una diagnosi corretta della micosi: bisogna quindi andare dal medico il quale prescriverà probabilmente una visita specialista dal dermatologo, che in caso di dubbio potrà prelevare un frammento di tessuto interessato allo scopo di valutare che tipo di infezione o fungo abbia colpito il corpo.
Il trattamento delle micosi cutanee varia da caso a caso, in genere è effettuato a base di farmaci con antimicotici, che possono essere applicati come gel, creme, smalti e soluzioni oppure essere iniettati endovena, a seconda della gravità della micosi.
Esistono anche trattamenti di origine naturale o con molecole di sintesi.