DoctiCare.it

Portale con contenuti dedicati alla salute e al benessere psico-fisico

Estetica dentale 

Estetica-dentale_

Quando si parla di estetica dentale, si fa riferimento ad una gamma abbastanza ampia di trattamenti che cura l’estetica e la bellezza dei denti, il miglioramento della loro condizione, il loro sbiancamento ma anche molto altro. Detta anche estetica odontoiatrica, è il complesso di interventi che si occupa del miglioramento complessivo del sorriso dal punto di vista estetico. Non tratta solamente dei denti, ma anche della condizione delle labbra, delle gengive, della struttura ossea. Sono diversi i professionisti specializzati ai quali rivolgersi in caso di bisogno di interventi di estetica dentale: il dentista, ovviamente, ma anche il chirurgo orale, il chirurgo estetico. Grazie all’intervento di questi professionisti, è possibile ottenere un sorriso davvero smagliante e bello da vedere, ricostruire denti andati persi, tornare a sorridere.

L’estetica dentale migliora l’aspetto del paziente, e di riflesso anche la sua autostima.

Perché l’estetica dentale

L’estetica dentale, dallo sbiancamento dei denti all’apposizione di faccette, va incontro all’esigenza di avere una bocca sana ma anche bella.

Essere soddisfatti del proprio sorriso è di fondamentale importanza, per questo esistono tantissimi trattamenti importanti che possono finalmente restituire un bel sorriso ai pazienti, tenendo conto delle loro esigenze specifiche.

Il trattamento estetico dentale permette di ottenere finalmente un buon aspetto del sorriso, e quindi di migliorare anche la propria autostima e il rapporto con gli altri, dato che il sorriso è la nostra carta d’identità migliore.

I trattamenti di estetica dentale

I trattamenti di estetica mentale, come abbiamo detto, sono abbastanza diversi e vanno scelti assieme al medico, sempre tenendo conto delle esigenze del paziente e dei concreti risultati che possono essere ottenuti. Ecco quelli più diffusi in assoluto.

  • Sbiancamento dentale. Lo sbiancamento dentale professionale permette di restituire al sorriso una certa luminosità e di renderlo esteticamente gradevole. La vita quotidiana, il fumo, l’abuso di caffè, la scarsa igiene orale intaccano la dentina e la rendono più scura, meno brillante. Così nel corso del tempo il sorriso “si spegne”. Grazie ad un semplice intervento di sbancamento dentale, da ripetere una o più volte all’anno a seconda delle esigenze, è possibile tornare alla luminosità della prima volta. Lo sbancamento dentale professionale si ottiene per mezzo dell’applicazione di un gel che contiene perossido di idrogeno e che non danneggia il dente ma lo sbianca.
  • Faccette dentali. Le faccette dentali in ceramica sono un aiuto formidabile per migliorare l’estetica del sorriso in quei casi nei quali ci siano delle anomalie estetiche non risolvibili in altro modo (si pensi a piccole rotture di denti, denti di colore diverso, fratture). Si tratta, in sostanza, di un piccolo guscio di ceramica estremamente resistente che va incollato sul dente, e che è del suo stesso preciso colore. Questa soluzione che è poco invasiva e che è estremamente duratura permette di ottenere denti regolari e perfetti, per un effetto assolutamente naturale ed impeccabile.
    L’uso di faccette dentali non è consigliato a chi abbia denti eccessivamente storti, o abbia certe malattie, ed anche l’applicazione su donne in gravidanza o in allattamento, diabetici e con problemi circolatori va attentamente valutata prima con il medico.
  • Ricostruzione dentale. La ricostruzione dei denti, ma anche dei tessuti molli gengivali, assume il nome di chirurgia orale ed è indispensabile laddove malattie o incidenti abbiano alterato la forma dei denti o delle gengive. La ricostruzione estetica dei tessuti molli a sostegno migliora l’aspetto del sorriso e dei denti.
    La ricostruzione dentale invece è utile sia per masticare e quindi cibarsi, che per l’imprescindibile fattore estetico.
  • Paraodontologia. La parodontologia estetica permette di ricostruire i tessuti paradontali danneggiati, cioè quelli a sostegno del dente, che in alcuni casi di malattia possono portare alla perdita dei denti.