DoctiCare.it

Portale con contenuti dedicati alla salute e al benessere psico-fisico

Eliminare i punti neri, ecco cosa c’è da sapere

punti-neri_

Brufoli e punti neri sono una delle cose più fastidiose con cui combattere anche in termini di considerazione estetica. La loro formazione è di tipo sottocutaneo e poi si mostrano per come li conosciamo abitualmente. Nonostante siano difficili da rimuovere è bene conoscere le loro cause e i rimedi che abbiamo a disposizione.

Origine e cause dei punti neri

A differenza di quanto si possa pensare e come abbiamo anticipato i punti neri hanno un’origine sottocutanea e hanno un colore iniziale bianco che poi diventa nero a seguito della cosiddetta ossidazione lipidica, ovvero quando il comedone (il nome scientifico dei punti neri) si apre e fuoriesce il grasso. Esistono diversi tipi di punti neri anche in funzione della loro dimensione.

Così come per i brufoli le cause dei punti neri sono da rintracciare a livello ormonale, in modo particolare nel testosterone che aumenta la produzione di sebo che genera l’ostruzione dei pori e, di conseguenza, la formazione del comedone. La localizzazione dei punti neri sulla fronte, sul naso e sul mento è spiegata dal fatto che si tratta di zone della pelle più grasse. Inoltre la formazione di questi punti è maggiore solitamente nell’età adolescenziale, proprio in relazione all’attività del testosterone.

Altre cause, riscontrabili anche e soprattutto in età adulta, sono quelle relative allo stress, ad un’eccessiva esposizione al sole, allo smog e al make up che possono peggiorare la situazione.

Prevenzione, pulizia e rimozione dei punti neri

Da quanto abbiamo appena visto per rimuovere il comedone è importante mantenere pulita la pelle del viso; in modo particolare per approfondire i vari metodi con le diverse procedure consigliamo la lettura di questo utile articolo che ci spiega come eliminare i punti neri.

Ciò che è importante sapere è che molto spesso, soprattutto nelle donne, questo inestetismo trova terreno fertile laddove non c’è stata una buona pulizia del trucco, con l’utilizzo di cosmetici che non siano aggressivi per la pelle. È infatti fondamentale purificare i pori della pelle in profondità, in modo da rimuovere in maniera efficace tutte le impurità anche quelle più ostinate e resistenti.

Ad incidere moltissimo sulla prevenzione, ma inevitabilmente anche sulla facilità della rimozione dei punti neri è lo stile di vita del soggetto interessato da questo fenomeno. Si ha spesso l’idea che il corpo umano funzioni in reparti separati, quando invece tutto incide sul proprio corpo e sul proprio benessere.

Anche la qualità della pelle, la sua pulizia e la cura che si dedica allo stare bene contrasta (o viceversa favorisce) la formazione degli inestetismi. Nel nostro caso è bene sapere che il fumo, l’alcool, i cibi grassi, l’assunzione di troppi zuccheri e uno stile di vita sedentario e privo di attività fisica sono ottimi per la formazione dei punti neri. Per prevenire la loro formazione, quindi, si consiglia di praticare attività fisica (preferibilmente all’aria aperta), bere molta acqua, mangiare in maniera sana e avere uno stile di vita molto più regolare ed equilibrato.

La scomparsa o l’assenza dei punti neri saranno solo uno dei tanti benefici che questo cambio di abitudini comporterà.