DoctiCare.it

Portale con contenuti dedicati alla salute e al benessere psico-fisico

Balanite: cause, sintomi e terapia 

Balanite

Con il termine balanite si fa riferimento ad una patologia che è abbastanza diffusa nell’universo maschile; non è particolarmente grave, ma ciò nonostante sarebbe bene non trascurarla perché comunque ne va della propria salute, sessuale e non solo.

La balanite è una irritazione o un’infiammazione abbastanza semplice da guarire, l’importante è rivolgersi al medico prima possibile in modo da evitare che essa si possa cronicizzare con dei risultati che possono essere dannosi e fonte di estremo disagio.

La balanite consiste nell’infiammazione o nell’irritazione (a seconda della causa, come vedremo) del glande, la parte terminale del pene. Si manifesta con l’arrossamento, il gonfiore del glande e la sensazione di dolore e di prurito ai genitali.

Nella maggior parte dei casi si accompagna anche ad un’infiammazione del prepuzio. La balanite è abbastanza diffusa nei maschi non circoncisi, e in generale i sintomi classici sono quelli del prurito nella zona dei genitali e prepuzio stretto. Se trascurata può cronicizzarsi e portare alla formazione di cicatrici e dolore nella minzione.

In genere colpisce un maschio su venti, può anche essere abbastanza dolorosa, ma non si tratta di una patologia grave, ma neppure da trascurare o trattare con troppa leggerezza.

Esistono diversi tipi di balanite, possiamo distinguere:

  • balanite cronica, quando viene trascurata a lungo
  • la balanite da sfregamento, che è tipica di quando si indossano vestiti troppo stretti
  • la balanite batterica, causata appunto da batteri
  • la balanite circinata, causata da batteri e che causa la formazione di pustole.

La balanite può portare, se trascurata, a delle complicazioni come insufficiente apporto di sangue al pene, dolore al prepuzio, formazione di cicatrici sul pene. Può comportare delle difficoltà nell’urinare e disagio.

Cause della balanite

Quali sono le cause scatenanti della balanite? Questa infezione è causata da condizioni croniche del glande che non viene pulito bene. Il fatto di non curare l’igiene intima può essere una delle cause scatenanti.

L’infezione, a causa della crescita di batteri e lieviti, si espande; dato che attorno alla testa del pene c’è sempre molta umidità, questi microrganismi si sviluppano in modo esponenziale.

Le infezioni che più comunemente causano la balanite sono la psoriasi, la candida, l’herpes genitale, l’irritazione da contatto.

Inoltre se ci sono delle lesioni sulla punta del pene, o un’irritazione, è probabile che si sviluppi la balanite.

L’irritazione può anche essere scatenata dall’uso di spray o lozioni con profumo sul pene (sarebbero sempre da evitare), dall’uso di saponi profumati.

Anche il diabete, se non tento sotto controllo, e le malattie sessualmente trasmesse possono scatenare la balanite.

I sintomi e terapia

I sintomi della balanite sono perdite dal pene, prurito ai genitali, prepuzio chiuso, dolore alla pelle attorno al pene.

Anche urinare diventa doloroso. Nonappena si riconoscono i possibili sintomi, è bene recarsi prima possibile dal medico per impostare una terapia sulla base dei propri bisogni. Il medico diagnostica la balanite per mezzo di un esame fisico, in genere i sintomi sono facilmente riconoscibili, ma può anche disporre gli esami di eventuali perdite dal pene per valutare al meglio la natura dell’infezione.

La terapia contro la balanite viene prescritto dal medico che dà delle creme contro il prurito e che prescrive in alcuni casi creme steroidi contro l’infiammazione. Inoltre bisogna evitare di usare creme e lozioni profumate, così come saponi profumati per lavarsi: ci si deve lavare con acqua calda.

Alcuni degli steroidi più tipici per la cura della balanite sono l’idrocortisone, e il medico può anche prescrivere una crema anti fungina per fermare l’infezione.

Inoltre se l’infezione è in corso, il dottore può anche prescrivere un farmaco antibiotico o un antimicotico per eliminarla e per fermare il prurito ed il gonfiore.